Il trattamento osteopatico del neonato e il segreto della Fascia

Partendo dalla considerazione che il Corpo è un’unità senza cuciture in cui nessuna parte è separata dall’altra, non è difficile immaginare che il sistema fasciale, oltre a rappresentare esso stesso un network indispensabile per lo sviluppo e la vita di tutti i componenti dell’organismo, costituisce il substrato integrato che consente agli altri Networks (nervoso, endocrino e immunitario) di esistere, agire e comunicare fra loro. Gli studi di anatomia della fascia dimostrano che questi sistemi connettivali sono un “network fasciale” che originano nel cranio, avvolgono tutto il corpo fino a raggiungere gli arti inferiori.

Immagine2Il medico osteopata John Upledger descrive la fascia come un labirinto che permette di spostarsi da un punto qualsiasi del corpo ad un altro senza mai allontanarsene. Il metodo delle catene fisiologiche per me rappresenta un ottimo approccio osteopatico al neonato perché considera il bambino come un essere INTERO, concentrando l’attenzione sul rilascio dei punti chiave del movimento, ovvero la testa, l’asse vertebrale e le cinture scapolari e pelviche. Integrare questo approccio con il massaggio infantile completa il trattamento finalizzato a detendere, liberare e preparare tutte le catene fisiologiche.

Tutto questo avviene attraverso il contatto diretto mani – osteopata – neonato, ovvero mediante il tatto, e, quindi, la pelle.

Immagine1Sosteneva Ashley Montagu che

“un essere umano può trascorrere tutta la vita cieco, sordo o completamente privo dei sensi dell’olfatto e del gusto, ma non può sopravvivere senza le funzioni proprie della pelle.”

Ed è proprio in questo concetto che si intuisce il segreto della fascia, che , come la pelle funge da intercessore tra il mondo interno ed il mondo esterno, così la fascia lo è per tutti i sistemi, nervoso, endocrino e immunitario. Polo centrale di smistamento e diramazione, essa è il vero organo armonico, una sorta di direttore d’orchestra del nostro corpo.

I sistemi fasciali sono interessati anche nel caso di traumi o di sforzi importanti, nel neonato basti pensare al momento del parto o alla vita intrauterina.  Il sistema contrattile è concepito per fornire l’energia necessaria alla realizzazione di uno sforzo fisico, mentre il sistema fasciale interviene ammortizzando l’energia per evitare di arrivare al punto di rottura. Questo sistema di equilibrio aponeuro-muscolare è legato al principio fisiologico della viscoelasticità. In presenza di un trauma violento, quando il corpo è vittima di un’onda di choc e, se l’intensità è troppo elevata, il corpo può subire danni importanti in diverse strutture.  Se il sistema muscolare non è in grado di ammortizzare questa energia che entra violentemente nel corpo, la funzione di distribuzione di questa forza è regolata dal sistema fasciale, che canalizzerà questa energia in diverse direzioni per cercare di assorbire l’intensità del trauma, ed evitare il meccanismo di disfunzione degli organi. Non essendo il sistema muscolare ancora sviluppato nel neonato, sarà proprio il sistema fasciale ad assorbire eventuali traumi. La plasticità e la tixotropia del sistema fasciale sono la sua natura essenziale.

Lo stesso Still ai suoi tempi affermava

non conosco nessuna parte del corpo che somigli ad un terreno di caccia come le fasce. Credo che proseguendo nello studio delle fasce, faremo osservazioni più ricche e rosee, molto di più che per qualsiasi altra parte del corpo. Da qualsiasi punto di vista consideriamo la fascia, appare una meraviglia.”

 

È evidente che le recenti scoperte sulla fascia e la sua importanza all’interno del corpo umano, insieme al concetto di tensegrità e tixotropia, sono concetti che i terapeuti manuali non possono ignorare.

 

Cristina La Villa

Osteopata D.O. – Esperta e formatrice in massaggio infantile Blossom&Berry

_________________________________________________

Estratto dalla tesi di Cristina La Villa, Osteopata D.O.

“Il reflusso gastroesofageo del neonato e il trattamento osteopatico tramite il rilascio delle catene fasciali”

Annunci

One thought on “Il trattamento osteopatico del neonato e il segreto della Fascia

  1. Pingback: Il trattamento osteopatico del neonato e il segreto della Fascia | Il Respiro della Vita

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...